10 consigli pratici per affrontare al meglio le feste

Mancano poche caselline del calendario dell’Avvento da aprire: Natale è vicino e Capodanno poco più in là. E con il Natale c’è anche il pranzo da preparare, anche se un po' diverso quest'anno.

Scegliete per tempo il menù e preparatevi ad andare a fare la spesa il 23: i prodotti rimarranno freschi e potrete cominciare a cucinare qualche cosa da subito.

Bisogna godere del buon cibo e della buona compagnia che le feste natalizie ci regalano, senza sensi di colpa e privazioni. Quest'anno mi sembra che di privazioni ne abbiamo già avute molte, non potremo godere appieno della compagnia quindi concentriamoci sul menù. Se seguiamo un'alimentazione bilanciata per tutto l’anno, possiamo riservare gli sgarri ai giorni in rosso sul calendario.

Piccole accortezze possono aiutarci a mantenere la linea e il benessere anche in questi giorni, senza dover rinunciare al piacere. Cosa fare nel mese di dicembre? Abbondate con verdura, frutta, cereali integrali, pesce e carne magre; evitate totalmente fritture, formaggi, affettati, carboidrati raffinati (grissini, focacce, snack, dolcetti..) e moderare gli alcolici.

Arriverete così al Natale carichi: niente sensi di colpa e pronti a mangiare con maggiore consapevolezza.

Di seguito qualche consiglio per affrontare al meglio il pranzo di Natale:

 1 - Digiunare per compensare?

E’ totalmente inutile saltare il pasto precedente al cenone/pranzo: fate una colazione leggera e un pranzo con un minestrone e legumi o del pesce al vapore. Anche nei giorni che seguono il Natale bisogna comunque mantenere una dieta leggera, senza troppi grassi per riequilibrare.

 2 - Mangiare lentamente

Se vi affannate nel mangiare, quasi senza masticare, incappate più facilmente nel rischio di mangiare di più e ad avere poi delle difficoltà digestive. Ritagliatevi il giusto tempo: fate piccoli bocconi, masticate lentamente e assaporate il gusto di ciò che avete in bocca.

 3 - Parola d’ordine: qualità

Evitate di acquistare troppi prodotti industriali, ricchi di grassi insalubri e di zuccheri, ma affidatevi alle ricette casalinghe con ingredienti selezionati, come olio extravergine d’oliva, uova bio, latte fresco e verdure di stagione, tante verdure di stagione.

 4 - Antipasti di verdure e pesce

E' consigliabile mangiare prima del pasto principale, un po' di verdura cruda per non eccedere poi a tavola. Perchè non preparare una serie di antipasti sfiziosi di verdura e pesce, lasciando formaggi e salumi in altre occasioni. Qualche esempio: insalate di mare con polipo e carciofi, salmone marinato alle erbe, insalata di finocchi e melograno, pinzimonio di verdure, lenticchie rosse e mela verde.

 5 - Cotture semplici

Date prevalenza alle cotture semplici, che non appesantiscano eccessivamente i piatti, senza usare troppi grassi: piano con intingoli, burro, panna e besciamella. Cercate di equilibrare: se preparate un primo piatto con panna, non usate il burro per far saltare le verdure.

 6 - Il bis?

Le tavole saranno già ricche di portate, meglio quindi fare porzioni piccole, ma di più piatti: in questo modo assaggerete un poco di tutto e si eviteranno gli eccessi calorici.

 7 - Pane lontano

Durante cenoni e pranzi, evitate di eccedere a sbocconcellare pane e grissini tra una portata e l’altra. Piuttosto alzatevi e fate quattro chiacchiere con lo zio che è seduto in fondo alla tavolata!

 8 - Da bere?

Evitate bibite gassate, bevete molta acqua e concedetevi il brindisi con 1-2 bicchieri di vino

 9 - Dulcis in fundo
Pandoro e panettone devono essere i protagonisti. Nella scelta, non fatevi abbindolare dalle offerte al supermercato e non iniziate ad acquistarlo con un mese di anticipo. Sceglietelo bene, artigianale e non industriale, in un’ottima pasticceria che utilizza ingredienti selezionati per i suoi dolci, classico e tradizionale piuttosto che nelle varianti ricoperte da cioccolato o farcite con albicocche e datteri o alcolici.

 10 - Muoviti muoviti

Una volta finito il pranzo, non sdraiatevi subito dopo, ma concedetevi una bella passeggiata digestiva. Inoltre cercate di restare attivi nel periodo natalizio: il fatto che la palestra è chiusa non è una scusa!

Che sia un Natale sereno!

Dott.ssa Francesca Oggionni Dietista

@unamelaperdietista