5 CONSIGLI PER SENTIRSI BENE DOPO PASTI ABBONDANTI

Nonostante sia un anno di restrizioni e festività più contenute, durante i giorni di festa i pasti saranno sicuramente più ricchi e abbondanti. Che siano piatti tradizionali o ricette nuove da sperimentare, Natale, Capodanno sono anche questo: cucinare e sedersi attorno a un tavolo, che si sia in due o in dieci. 

Dopo pasti abbondanti spesso però si presenta una sensazione di pesantezza e intorpidimento che può trascinarsi per ore, influenzando negativamente la digestione, l’umore e il benessere anche nei giorni successivi. 

Ecco qualche piccolo consiglio per tornare a sentirsi meglio dopo i pasti più abbondanti, tipici delle feste.

  1. Bere molta acqua (tisane a base di finocchio e menta piperita)

Quando si mangia abbondantemente la prima cosa da fare è bere molta acqua nelle ore successive per stimolare e agevolare la digestione. Meglio evitare di bere grandi quantità di acqua tutte in una volta, ma di distribuirne l’assunzione in più momenti. Si possono anche bere delle tisane, che sono utilissime in caso di indigestione. Quelle migliori sono la tisana alla cicoria, al finocchio, limone e zenzero e menta piperita (da evitare se l’indigestione ha portato con sé anche bruciore di stomaco)

  1. Evitare l’alcol

Al termine del pasto, soprattutto se è stato accompagnato da un buon vino, meglio lasciare perdere il classico “ammazzacaffè”, pensando che non sarà quello a fare la differenza. Gli amari o i drink dopopasto contengono zuccheri che, fermentano nell’intestino creando probabilmente maggiore gonfiore intestinale. Altro che aiutare a digerire…

  1. Fare una passeggiata

Regola d’oro dopo i pasti abbondanti è quella di non affossarsi sul divano o andare direttamente a dormire, ma fare una passeggiata. Fare quattro passi, non necessariamente a passo sostenuto o addirittura una corsa, aiutano a stimolare e accelerare la digestione. Inoltre uscire all’aria aperta, caratterizzata dall’aria frizzante di questa stagione, fa riprendere dalla sensazione di intorpidimento.

  1. carbone vegetale

Se il pasto abbondante ha portato con sé anche una fastidiosa sensazione di gonfiore, il carbone attivo (in compresse, acquistate in erboristeria o farmacia) può aiutare. Il carbone vegetale infatti, assunto all’occorrenza, aiuta ad assorbire l’eccesso di gas nel tratto intestinale, migliorando la sensazione di gonfiore e pesantezza.

  1. non digiunare nei giorni successivi, ma frutta e verdura in abbondanza

L’errore più frequente dopo una o più giornate di pasti abbondanti è digiunare nei giorni successivi. Questo non aiuterà, anzi andrà a complicare il tutto creando circoli viziosi di fame. Meglio pianificare dei pasti leggeri ed equilibrati, ricchi di verdura fresca e cereali integrali. Ottime, anche per un grande apporto di liquidi, zuppe, minestre e passati di verdura che possono essere i migliori amici del post-feste. Anche la frutta va comunque consumata, magari come spuntino o aggiunta a colazione. Da limitare invece nei giorni successivi ai pasti abbondanti alimenti come formaggi, carne rossa, salumi e affettati e grassi in generale.

 

Ecco i miei consigli, non resta che provare a metterli in pratica!

Dott.ssa Francesca Oggionni Dietista

@unamelaperdietista