Pressione bassa? 5 consigli per non farsi “abbattere”

Non è infrequente che la pressione tenda ad abbassarsi con l’arrivo della stagione calda, complice l’afa che spesso non da tregua. I sintomi sono fastidiosi e vanno dal mal di testa, spossatezza, nausea, capogiri, senso di gonfiore generalizzato fino a perdita di concentrazione.

Cosa c’è da sapere e cosa fare per far fronte a questo problema?

  1. Sodio e Potassio, i nostri alleati
    Uno si trova soprattutto nel sale da cucina. L’altro in verdura e legumi. Se si soffre di pressione bassa il sale deve essere usato, sempre con una certa moderazione, ma non eliminato. Questo perchè il sodio è un minerale che aiuta nell’innalzamento pretorio (non a caso chi soffre di ipertensione deve ridurre l’apporto di questo minerale!). Consiglio il sale marino integrale che, oltre a contenere sodio e cloro (come il sale comune), contiene altri minerali tra cui lo iodio.
  2. Acqua
    L’idratazione è d’obbligo quando fa troppo caldo e i liquidi vengono persi in particolare attraverso la sudorazione. E’ buona cosa non bere volumi esagerati di acqua molto velocemente, ma distribuirla nel corso della giornata. Scegliete acqua a medio residuo (intorno ai 500 mg/l) che integra i minerali persi ed evita un’eccessiva diuresi che può essere controproducente in chi soffre di ipotensione!
  3. Evitare pasti elaborati
    Sono preferibili pasti leggeri, con pochi ingredientie di veloce cottura. Facili da digerire, non appesantiscono né lo stomaco né il resto del corpo. Cereali integrali conditi con verdure e legumi. Hummus di ceci su crostini di pane e insalata. Gazpacho fresco o creme di zucchine. In questa stagione preferite le erbe aromatiche alle spezie: le prime sono ricche di antiossidanti, le seconde causano un aumento della temperatura corporea a seguito della loro metabolizzazione.
  4. Il movimento
    Certo, il caldo e la spossatezza non aiutano per l’attività fisica, ma meno si fa e peggio si sta. Il movimento muscolare permette di pompare sangue al cuore, mantenendo la pressione ad un certo livello. Se soffrite di pressione bassa evitate comunque di praticare sport nelle ore più calde del giorno, scegliendo di farlo quando l’aria è ancora fresca di prima mattina, entro le 7:30-8:00, oppure la sera, verso le 20:00-21:00.
  5. L’acqua di cocco
    Spesso ci si rimpinza di integratori, senza pensare che la natura ci ha offerto un qualcosa di naturalmente buono e perfetto per questa situazione: l’acqua di cocco. Questa contiene i cinque elettroliti essenziali che non solo sono utili in allenamento, ma anche per tenere sotto controllo la pressione: sodio, potassio, magnesio, calcio e fosforo. Le persone che soffrono cronicamente di pressione bassa possono trarre benefici grazie all’alto contenuto di magnesio e potassio. Il consumo regolare di questa bevanda naturale aiuta il corpo a regolare e tenere sotto controllo la pressione e a reintegrare i minerali persi in estate per il caldo e la sudorazione.

L’Acqua di Cocco di Ambrosiae è in polvere e viene ottenuta attraverso la disidratazione a freddo. Per questo motivo mantiene tutti gli elettroliti necessari al nostro organismo. Le comode bustine monodose sono una soluzione pratica per avere la nostra bevanda naturale e rivitalizzante a portata di mano.

Dott.ssa Francesca Oggionni Dietista

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter
Cliccando su iscriviti accetti che la tua mail venga trasferita su Mailchimp dove verrà trattata secondo i loro termini di servizio e la loro privacy policy
Sending