Mangiare sotto l’ombrellone: i 5 mai più senza in spiaggia!

Tutti al mare!

C’è tutto: costume, occhiali da sole, un buon libro, salvietta, ombrellone e…la borsa frigo.

 

State pensando al weekend e a cosa portavi in spiaggia? Lasciate ad altre occorrenze le teglie di pasta al forno, parmigiana, timballi e pietanze troppo caloriche.

 

Serve leggerezza, servono alimenti che vengano digerite facilmente, che garantiscano l’idratazione e facciano vivere con serenità la giornata in compagnia.

 

Ecco i 5 mai più senza in spiaggia:

 

  1. ACQUA

Non deve mai mancare! Portatevi dietro sempre delle bottiglie d’acqua, soprattutto se non avete modo di acquistarle fresche sul luogo. Per renderla più rinfrescante si potrebbe aggiungere il succo di un limone, foglioline di menta, succo di pompelmo e/o una bustina di Acqua di cocco in polvere. Evitare tutte le le bibite zuccherate e che contengono teina e/o caffeina e gli alcolici: queste bevande non idratano e non dissetano, anzi, il contrario!

 

  1. VERDURE

A pranzo partiamo dalle verdure: zucchine o melanzane grigliate o, per praticità, “crudités”. Riempite contenitori di vetro con cetrioli, carote o finocchi che oltre a poter essere preparati sul momento, sono ricchi di potassio e acqua e contengono quasi nessuna caloria. Evitate sempre di appesantirle con i condimenti, quindi no a verdure fritte, pastellate o eccessivamente unte. Leggerezza is the way!

 

  1. PIATTI UNICI 

L’idea migliore per i pranzi in spiaggia è quella di preferire dei piatti freddi a base di pasta, riso o altri cereali come quinoa, farro o orzo. Usando questi cereali come base si possono preparare tantissime varianti di insalatone aggiungendo ortaggi di stagione (carote, pomodorini, melanzane, zucchine), legumi (piselli, ceci, fagioli cannellini) e olive.

 

  1. ABBINAMENTI LEGGERI

Soprattutto da tenere a mente se preparate delle ricche insalatone di pasta. Non eccedete con i condimenti. Non mettete sia verdure, che mais, che olive. Fate un’accurata selezione, scegliendo due-tre tipi di verdure e un ingrediente proteico (massimo due). Aggiungete a piacere erbe aromatiche rinfrescanti come menta e basilico o spezie come lo zenzero. Ad esempio riso semintegrale con zucchine, fagiolini e ceci allo zenzero. Oppure ancora miglio con pomodorini, pisellini e tofu grigliato.

 

  1. FRUTTA

Come merenda spezzafame è perfetta: si può pensare a melone, anguria o ananas già a cubetti oppure portare da casa delle pesche o delle prugne da tagliare direttamente in spiaggia. Ricca sia di acqua che di sali minerali, va consumata, se possibile, con la buccia (per le fibre) e non presenta alcuna controindicazione. Il momento della merenda può essere arricchito, se necessario, con della frutta secca oppure delle fettine di pane integrale o delle berrette sane come le Überbar nelle sue declinazioni proteiche, classiche o crunchy. Ottima merenda per i bambini, al posto di gelati confezionati, merendine, patatine…

 

Siete pronti per il prossimo weekend al mare?!

Dott.ssa Francesca Oggionni Dietista

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter
Cliccando su iscriviti accetti che la tua mail venga trasferita su Mailchimp dove verrà trattata secondo i loro termini di servizio e la loro privacy policy
Sending