Fall in Love with the new season: sei consigli per sentirsi meglio.

Ben arrivato autunno.

“Delicious autumn! My very soul is wedded to it, and if I were a bird I would fly about the earth seeking the successive autumns.”

George Eliot

Ogni nuova stagione può essere l’occasione per un nuovo inizio e fare le scelte giuste nella vita di tutti i giorni, per sentirci bene e carichi di energia.

Andare in palestra tutti i giorni, dimagrire 10 kg in un mese, non mangiare nessun dolce…NO, NO, NO. Non poniamoci obiettivi irrealizzabili e magari anche poco salutari, questi servirebbero solo a demotivarci nell’arco di poco tempo e a frustrarci. Cosa possiamo fare concretamente allora?! Ecco qualche consiglio facile da seguire e ad alto impatto sul nostro benessere:

  • Restare idratati –  è indispensabile esserlo sempre, per dormire bene ad esempio bere una bella tisana prima di andare a letto ha il duplice effetto di rilassarci e idratarci. La mattina iniziare con un semplice bicchiere d’acqua liscia a temperatura ambiente o leggermente tiepida con qualche goccia di succo di limone, può andar bene anche un tè o una tisana. Durante poi tutta la giornata è essenziale idratarsi e non solo quando si mangia, l’ideale è avere sempre una bottiglia d’acqua o borraccia d’acqua con sé per essere sicuri di bere almeno 1 litro e mezzo d’acqua al giorno oltre a tè, tisane, frutta, verdura, centrifugati, frullati e vellutate che naturalmente sono ricchi di acqua. Molte persone, soprattutto andando avanti con l’età, perdono lo stimolo della sete.
  • Svegliarsi presto – creare un rituale del mattino con le cose che ci piacciono e ci motivano a scendere dal letto, ma anche gesti che poi non avremmo più modo di fare durante la giornata quindi fate une buona colazione (magari con gli Übergranola Ambrosiae) frutta fresca di stagione e un buon caffè. Prima però si potrebbero fare 10-15 minuti, ma anche 20-25 minuti per i più motivati, di attività fisica, alternando le parti del corpo da lavorare, ad esempio lunedì e giovedì addominali e braccia, martedì e venerdì glutei e gambe. E se avete i minuti contati, 5 minuti di esercizi sono 1.000 volte meglio di niente! Consigli pratici per il momento X (soprattutto per quelli come me che non sono geneticamente delle morning person): uno è sicuramente quello di scegliere una bella canzone piuttosto che fastidiosi bip come suoneria della sveglia e poi evitare di usare il tasto “snooze” a oltranza, meglio dormire un buon sonno senza interruzioni fino all’ora prevista piuttosto che quel sonno ad intermittenza da quando suona la prima volta la sveglia a quando ci si alza. Io non riesco a non usarlo proprio ma mi sono imposta che alla seconda volta che la sveglia suona mi alzo, anche se effettivamente nell’ultimo anno ho una nuova sveglia che non prevede tasti snooze, mio figlio Leonida.
  • Dormire bene – il giusto numero di ore (ogni persona sa di quante ore ha bisogno per sentirsi bene la mattina), rilassarsi, evitare di guardare TV e cellulare prima di addormentarsi, magari leggere un buon libro accompagnato da una tisana, abbassare le luci già almeno un’ora prima di coricarsi, accendere delle candele, ascoltare la musica. Non mangiare subito prima di andare a letto e soprattutto mangiare poco e leggero, poco salato, prediligere alimenti ricchi di nutrienti e facili da digerire.
  • Muoversi – fissare almeno 2 giorni a settimana in cui si fa un’attività fisica, quanto più possibile aerobica e all’aria aperta di almeno un’oretta. Si potrebbe andare a correre il sabato o la domenica, per i meno allenati si può alternare corsa e camminata, fare un bel giro in bici un altro giorno della settimana o anche semplicemente una camminata a passo svelto. Due ore nell’arco di una settimana (quindi su 168 ore) possiamo anche organizzarle. Chi ha bambini e non ha nessuno che riesce a tenerli può coinvolgerli, non sono quindi una scusa ;), se sono piccoli da passeggino, seggiolino
    o marsupio li portiamo. Vi assicuro che si può correre anche con un passeggino normale e non solo con quelli costosissimi da corsa, e i bambini si divertono da pazzi ad andare veloce. Per i meno temerari anche camminare a passo veloce può andare.
  • Mangiare sano – evitare i cibi troppo elaborati e raffinati, avere una dieta prevalentemente vegetale. includere sempre frutta e verdura freschi, ridurre le proteine animali, e soprattutto mangiare poco, bisognerebbe alzarsi da tavola non completamente “pieni”, fare 3 pasti e 2 spuntini, questi ultimi ci aiutano ad non. Per più dettagli leggi:
  • Essere felici – sembra banale ma è essenziale, non bisogna inseguire una felicità assoluta e irrealizzabile ma bisogna cercare di essere felici della vita di tutti i giorni, impegnarsi in ogni cosa per poi essere soddisfatti di sé, degli obiettivi raggiunti. Cercare di organizzarsi per vivere tutti i giorni dei momenti qualitativi. Se non è possibile avere tempo per fare le cose che ci piacciono e per stare con le persone importanti per noi,per fare sport, per stare con gli amici, bisogna organizzarsi affinché si riesca comunque a dedicare ogni giorno, anche poco tempo, ma completamente dedicato a queste attività. Non ha senso cenare davanti alla TV, dare la pappa al proprio bambino stando al cellulare, andare a correre pensando al lavoro. Dedichiamoci pienamente a quello che stiamo facendo, vedrete che aiuterà ad essere felici.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter
Sending