Come affrontare il cambio di stagione

Con l’arrivo della bella stagione possono presentarsi alcuni malesseri: senso di stanchezza, difficoltà a sostenere i ritmi della giornata, difficoltà di concentrazione, mal di testa, alterazioni gastrointestinali,  difficoltà nel sonno e irritabilità.

Molti di questi sintomi possono essere “curati” con la giusta alimentazione: la primavera infatti deve essere vista come la stagione  della leggerezza e della depurazione, che ci possa condurre a un’estate di benessere.

In questa stagione la natura ci viene incontro, donandoci verdure e frutti vitaminici, disintossicanti e diuretici. Il consiglio è di ridurre le proteine animali, le cotture lunghe ed elaborate tipiche della stagione invernale e adottare una dieta basata prevalentemente su cereali integrali, legumi e verdura e frutta di stagione. Portiamo in tavola ciò che gli orti ci offrono: insalate novelle, le prime fragole e le prime albicocche, rucola, cicoria e asparagi ma anche spinaci, carote novelle, fave e piselli; mentre nei campi si possono trovare le erbe spontanee amare: tarassaco e ortiche in primis.

Protagoniste tanto attese, le fragole, da gustare come spuntino o in un’insalata mista. Sono disintossicanti e diuretiche, ricche di vitamina C e di minerali. Nella scelta, meglio dare la preferenza al bio!

I ravanelli, altra scoperta della primavera: perfetti per la digestione e la diuresi e si possono usare anche le foglie, semplicemente facendole appassire in padella.

Tra i legumi fave e piselli sono i sovrani indiscussi della stagione: acquistateli freschi, sbucciateli e fateli lessare. Perfetti per condire un piatto di cereali, per unire a un contorno di verdure crude e cotte o ancora per creare una vellutata fresca e drenante.

Per il buonumore e la concentrazione è utile arricchire le tavole di triptofano e tiamina che troviamo nei cereali integrali. Consigliati in questa stagione sono orzo, farro, ma anche quinoa, miglio e riso venere. Si possono usare per creare dei magnifici piatti unici, unendoli ad esempio a verdure e legumi.

Per la stanchezza è bene fare il pieno di vitamina C, che aiuta ad assorbire il ferro. Non si trova solo negli agrumi, ma anche nelle fragole, nei kiwi e in tutti gli ortaggi verdi!

Buona primavera! E seguiteci sempre: nel prossimo appuntamento troverete un menù dedicato al cambio di stagione!

Dott.ssa Francesca Oggionni Dietista

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter
Cliccando su iscriviti accetti che la tua mail venga trasferita su Mailchimp dove verrà trattata secondo i loro termini di servizio e la loro privacy policy
Sending